CyberChallenge.IT 2021, la palestra per i guerrieri cyber del futuro

27 maggio 2021

I giovani cyber warriors hanno risposto ‘presente’ all’appello della CyberChallenge.IT 2021. Tra il 18 e il 21 maggio hanno, infatti, avuto luogo i seminari organizzati dalla divisione Cyber Security di Leonardo all’interno della manifestazione dedicata alla cybersicurezza. Quattro sessioni di alta formazione, tenute da specialisti di Leonardo che hanno affrontato i principali aspetti della sicurezza informatica: dalla Cyber Threat Intelligence alle tecniche di code injection, dalla descrizione degli elementi indispensabili per un Security Operation Center (SOC) alla strategia di protezione dei sistemi SCADA.

Organizzato dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI), con Leonardo nuovamente nel ruolo di Platinum Sponsor, la CyberChallenge è un programma strategico che ha l’obiettivo di stimolare l’interesse verso l’informatica, di far conoscere le opportunità professionali offerte dai percorsi formativi sulla sicurezza informatica e di mettere i giovani in contatto diretto con realtà aziendali, identificare i talenti cyber e contribuire al loro orientamento e alla loro formazione professionale.

Giunta alla quinta edizione, CyberChallenge.IT 2021 vede coinvolti molteplici attori che contribuiscono all’organizzazione, al finanziamento, alla visibilità e al successo dell’iniziativa tra i quali, oltre al Laboratorio Nazionale Cybersecurity del CINI, anche il Comparto Intelligence Nazionale, Ministero della Difesa, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Sistema Universitario Italiano e alcune aziende private. 

La partecipazione attiva di Leonardo alla Cyber Challenge.IT 2021 - sponsor dell’iniziativa fin dalla seconda edizione tenutasi nel 2018 – testimonia ancora una volta l’attenzione concreta dell’azienda verso la formazione e la diffusione di una cultura della sicurezza tra i giovani, e verso il ruolo che ricoprono nella nostra realtà aziendale, come stimolo costante alla ricerca di nuove idee e come asset fondamentale per il presente e per il futuro.

La promozione della cittadinanza scientifica è infatti parte integrante della strategia di Leonardo per rafforzare le competenze e la filiera dell’innovazione: un impegno per contribuire agli obiettivi dell’agenda ONU 2030, in particolare al 4° SDG per fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti, e al 9° SDG per promuovere le capacità tecnologiche nell’industria, incoraggiando l’innovazione e attraendo persone e risorse verso la Ricerca e Sviluppo. 

Il programma è destinato alla fascia d’età 16-23 anni. Le Università che hanno aderito all’edizione di quest’anno sono l’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, il Politecnico di Bari, la Sapienza Università di Roma, l’Università degli Studi dell'Aquila, l’Università degli Studi di Catania, l’Università degli Studi di Genova, l’Università di Napoli, il Centro di Competenza in Cybersecurity Toscano, l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli e l’Università Politecnica delle Marche.
A causa delle restrizioni per contenere la pandemia da COVID-19, i seminari organizzati da Leonardo si sono tenuti esclusivamente in modalità digitale. 

Il Laboratorio Nazionale Cybersecurity ha ricevuto mandato dal Nucleo per la Sicurezza Cibernetica della Repubblica Italiana di formare una Squadra Nazionale Italiana Cyberdefender che rappresenti l’Italia nelle competizioni internazionali. Della nazionale, che ha preso il nome di TeamItaly, vengono chiamati a far parte i ragazzi che meglio hanno dimostrato le proprie capacità, sia a livello individuale che di squadra, durante le varie fasi della CyberChallenge. Chissà che qualcuno dei partecipanti alle quattro giornate appena concluse venga poi convocato...

Per maggiori informazioni: cyberandsecurity@leonardocompany.com

Seguite i nostri canali social Twitter, LinkedIn e Instagram per rimanere aggiornati sulle iniziative Leonardo.