Il Programma LEAP è il programma di sviluppo fornitori lanciato nel 2019 che si rivolge a tutte le imprese fornitrici italiane e internazionali che collaborano con il Gruppo.

Il termine LEAP, che indica uno slancio, un avanzamento, vuole trasmettere la volontà di Leonardo di ottimizzare il rapporto con i propri fornitori, valorizzando, al contempo, le capacità tecnologiche di entrambi i protagonisti di questo nuovo progetto, il Gruppo e la supply chain.
Ma LEAP è anche l’acronimo di Leonardo Empowering Advanced Partnerships, dove i termini Empowering e Advanced Partnerships sono esattamente il cuore del messaggio di Leonardo: potenziare le partnership con i fornitori per creare valore con benefici reciproci.


Attraverso il LEAP, Leonardo si è dotato di un nuovo modello di gestione e valorizzazione della propria catena di fornitura per creare con la filiera relazioni più solide e sostenibili, svolgendo un ruolo di traino e acceleratore per la crescita delle PMI nell’ecosistema nazionale. Grazie al programma, che è in costante aggiornamento, Leonardo diventa, di fatto, promotore e protagonista di una politica industriale in grado di sostenere competitività e sostenibilità della filiera del settore AD&S del paese.

Dopo una prima fase di avvio focalizzata in Italia su categorie merceologiche di rilevanza strategica, con un perimetro esteso a tutto il Gruppo Leonardo e in tutte le regioni italiane, nel 2021 il programma è evoluto affiancando agli obiettivi di performance operativa e competitività di costo, quelli di sostenibilità, nella convinzione che un business sostenibile debba generare valore per il cliente, per la società e per l’ambiente. Il passaggio a LEAP – Partnership for Sustainability, ha segnato l’innalzamento delle ambizioni verso la filiera per l’innovazione, la trasformazione digitale, la cyber security e la transizione green.

L’impatto sulla filiera italiana

4000

4000

Imprese di cui 87% PMI

10,4 mil

10,4 mil

valore aggiunto

~200

~200

fornitori valutati per percorso di partnership

120

120

fornitori coinvolti in progetti di sviluppo

>500

>500

fornitori chiave valutati sui parametri ESG

>126.000

>126.000

persone occupate

La spinta verso una maggiore attenzione alle tematiche di sostenibilità è stata implementata in tutte le fasi della collaborazione con i fornitori allo scopo di costruire un ecosistema competitivo, innovativo e sostenibile: dai requisiti di prequalifica e qualifica ai criteri di selezione nelle gare, dai Terms & Conditions contrattuali agli assessment dedicati al miglioramento continuo dei fornitori chiave, con una intensità del livello di “accelerazione” impressa da Leonardo differenziata rispetto al ruolo che il fornitore ha nella filiera.

Attraverso iniziative attivate anche in collaborazione con stakeholder esterni e con un approccio di miglioramento continuo, Leonardo intende garantire una maggiore puntualità, qualità e competitività delle forniture, così come la crescita qualitativa e dimensionale dei partner, agendo sullo sviluppo di competenze, sulla capacità di innovare e sulla solidità finanziaria, fattori necessari per aumentare la resilienza e la sostenibilità del business ed essere ancora più competitivi nei mercati internazionali.
 

PROGETTI DI SVILUPPO >120 FORNITORI COINVOLTI IN INIZIATIVE DI SVILUPPO FORMAZIONE MANAGERIALE E MENTORING PER GLI IMPRENDITORI FACTORING E STRUMENTI DI SUPPORTO FINANZIARIO ALLA FILIERA FORMAZIONE TECNICO / SPECIALISTICA LEONARDO TECH. TRAINING DIGITAL-CYBER SECURITY ASSESSMENT & DIGITAL ROADMAP SVILUPPO CAPACITÀ DI INNOVARE / OPEN INNOVATION SHARED SERVICES FORNITI DA LEONARDO (GREZZI, TRASPORTI, ETC.) ASSESMENT 360° E PIANO MIGLIORAMENTO CONTINUO (LEADS) IN PARTNERSHIP CON ELITE BORSA ITALIANA > CON I PRINCIPALI PARTNER BANCARI DEL GRUPPO > CON UTILIZZO BANDI FONDIMPRESA > CON SUPPORTO RETE CONFINDUSTRIA DIH > CON FONDAZIONE RICERCA ED IMPRENDITORIALITÀ > CON PARTNER ESTERNI E SOCIETÀ DEL GRUPPO > CON SUPPORTO DI TERZE PARTI/BEST PRACTICES > INNOVAZIONE ACCESSO AI FINANZIAMENTI SVILUPPO CAPACITÀ

Per comprendere al meglio le prestazioni e il potenziale dei fornitori, è stato introdotto il modello di valutazione LEADS, Leonardo Assessment and Development for Sustainability, inerente aspetti e rischi di sostenibilità e di sviluppo dei fornitori chiave. Performance operative, capability e sostenibilità sono state integrate nel nuovo tool unico di valutazione sviluppo.

Nel 2021, oltre 500 fornitori chiave sono stati valutati sull’asse sostenibilità ESG, identificando i punti di forza e le aree di miglioramento della filiera. Sulla base dei risultati Leonardo ha pubblicato il Manifesto per la Sostenibilità della Supply Chain, che affronta tre tematiche principali, fortemente in linea con le direttrici di sviluppo dell’Italia: trasformazione digitale, Cyber Security, People & Planet, declinate in 18 progettualità concrete, con milestone progressive e misurabili, per sostenere ed accelerare la trasformazione della filiera di fornitura di Leonardo.

Entro il 2022 l’obiettivo è di arrivare a gestire oltre il 75% del valore ordinato dal Gruppo Leonardo attraverso piattaforme di digital collaboration, mentre per il 2023 la totalità dei fornitori partner LEAP dovrà dotarsi di target e piani definiti sui temi di green energy, riduzione emissioni di CO2, riciclo rifiuti, consumo acqua e oltre l’80% dei fornitori chiave saranno coinvolti in percorsi di sensibilizzazione e formazione su SDG e strumenti di supporto per il reporting.