focus

53 ricercatori e 35 borse di dottorato: il nuovo recruiting per potenziare l’ecosistema dell’innovazione di Leonardo

Si consolida il legame tra i Leonardo Lab e il mondo dell’università: al via la selezione che porterà a 130 i ricercatori impegnati nei Leonardo Lab, numero destinato a salire a 200 nel corso del 2023.

E' partito il nuovo bando che tra contratti di ricerca nei Lab e borse di dottorato industriale attivate con le università permetterà a Leonardo di contare su un nuovo bacino di competenze per lo studio delle tecnologie di frontiera e breakthrough. Avviata la nuova selezione di ricercatori dei Leonardo Lab, la rete di incubatori dedicati alla ricerca e allo sviluppo con ulteriori 53 posizioni aperte che si aggiungono alle 77 coperte nel 2021, per un totale di 130 ricercatori nel 2022, un incremento significativo che conferma il trend previsto per il triennio 2021-2023.

“Stiamo impostando il futuro dell'azienda su base sempre più digitale: dai big data, all'high-power computing, all'intelligenza artificiale, per guardare avanti a quantum computing e quantum communication", ha dichiarato recentemente al Sole 24 ore Franco Ongaro, Chief Technology & Innovation Officer di Leonardo. "Si sta cercando di creare un link tra le aree di business del gruppo e questa spinta tecnologica - ha aggiunto Ongaro - e dobbiamo dotarci di una capacità che non si fermi solo alla crescita interna. Non puoi essere credibile se i tuoi laboratori non producono conoscenza nuova che si possa confrontare col resto del mondo. Devi quindi pubblicare ed essere in grado di dimostrare che le risorse che hai stanno facendo ricerca. Perciò abbiamo fatto questo bando per i nuovi 53 ricercatori, che per noi sono linfa vitale. Si aggiungono ai 77 che già abbiamo e vogliamo portare il loro numero a 200 alla fine dell'anno prossimo. Intendiamo raggiungere quella massa critica di capacità di ricerca che ci permetta di diventare credibili in aree dove la competizione non è la nostra consueta ma è quella di istituti di ricerca ben più famosi. Sappiamo già che dovremo avere l'intelligenza artificiale su tutte le nostre piattaforme e dobbiamo capire come renderla interpretabile e, soprattutto, certificabile”.

DETTAGLIO DELL’INCREMENTO DEL NUMERO DEI RICERCATORI AL 2023 2021 2022 2023 0 50 100 150 200 Ricercatori Totali Divisioni Corporate 200 90 110 77 0 50 27 Rispetto all’anno precedente * +53* 130 71 59 +70*

Le aree di ricerca nel biennio 2021-2022

AI, HPC\Cloud, Electrification, Digital Twin & Advanced Simulation, Materiali, Quantum, Unmanned & Robotics, Big Data e Optoelettonica. Sono queste le aree di ricerca dei Leonardo Lab e dei dottorati di ricerca industriali su cui Leonardo continua a investire, puntando, in particolare, su Digital Twin & Advanced Simulation, Big Data, Quantum, Intelligenza Artificiale e Unmanned & Robotics.

Per Alessandro Massa, responsabile dei Leonardo Lab “Una delle parole chiave che caratterizza il network dei Leonardo Lab è: ‘competenze’. Abbiamo bisogno di ampliare il campo della ricerca sulle tecnologie di frontiera e per fare questo dobbiamo rafforzarci, cercare i migliori ricercatori, fare network con università, centri di ricerca e altre imprese. Una delle aree predominanti dei Lab attiene alle tecnologie digitali, quindi tutto ciò che riguarda la gestione e il trattamento dei dati. In questa ottica sono necessarie nuove competenze relative a quelle tecnologie che consentano, ad esempio, alle macchine di “imparare” per supportare le capacità di predizione. Per affrontare l’accelerazione tecnologica che stiamo vivendo in questi anni il paradigma è totalmente cambiato e richiede la formazione di una nuova generazione di professionisti, di un flusso continuo di talenti e della collaborazione e aggregazione tra realtà diversificate”.

RICERCATORI RECLUTATI NEL BIENNIO 2021-2022 CON DETTAGLIO DELLE AREE DI RICERCA Reasearch Area 2021 2022 HPC/Cloud 2 4 Digital Twin & Advanced Simulation 9 17 Big Data 4 13 Quantum 5 10 Intelligenza Artificiale 24 36 Unmanned & Robotics 19 27 Elettrificazione 5 8 Materiali 9 12 Optoelettronica - 3
I NUMERI DEL 2021 22 BORSE DI DOTTORATO INDUSTRIALE FINANZIATE LEGATE AI LEONARDO LAB 90 UNIVERSITÀ E CENTRI DI RICERCA CON CUI LEONARDO COLLABORA 13 UNIVERSITÀ E CENTRI DI RICERCA COINVOLTI NELLE ATTIVITÀ DEI LEONARDO LAB IN ITALIA

Università e centri di ricerca come partner di riferimento per lo sviluppo delle tecnologie del futuro

Leonardo ha, inoltre, attivato con diverse università, politecnici e centri di ricerca su tutto il territorio italiano collaborazioni mirate per finanziare borse di dottorato industriale per lo sviluppo di progetti di ricerca, sviluppati da giovani dottorandi che lavorano in sinergia con i ricercatori dei Leonardo Lab.

L’azienda ha assegnato 22 borse nel 2021 e ha pianificato l’assegnazione di ulteriori 35 borse in Italia e all’estero per il 2022: un incremento che conferma la volontà dell’azienda di ampliare e potenziare il network dell’innovazione facendo leva sulla ricerca.

La Ricerca&Sviluppo rappresenta un pilastro della strategia di Leonardo, che guarda al rapporto sinergico con università e centri di ricerca come strumento per guidare l’innovazione tecnologica, promuovendo competitività e crescita, in linea con il piano strategico Leonardo 2030,

Attraverso la rete dei Leonardo Lab, interconnessa con università, politecnici, centri di ricerca e imprese partner e le numerose iniziative di open innovation, Leonardo promuove il dialogo fra industria e mondo della formazione, per favorire sviluppo tecnologico e digitale, fattori abilitanti di sostenibilità. In questa direzione gli SDG 8 e 9 dell’agenda ONU 2030 sono tra gli obiettivi prioritari del Piano di sostenibilità presentato dall’azienda.

I numeri dell’innovazione di Leonardo

persone

9.600

persone
dedicate alle attività di Ricerca & Sviluppo

Laboratori

11

Leonardo labs
per lo sviluppo di tecnologie innovative

Joint labs

4

Joint lab
con partner industriali e istituzionali

davinci-1

davinci-1

supercomputer
tra i più potenti al mondo nel settore AD&S

investimenti in Ricerca e Sviluppo

€1,8 MLD

investiti in Ricerca e Sviluppo nel 2021

Dipendenti

62%

dipendenti
con titolo di studio STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics)

9

9

aree di ricerca tecnologica

90

90

tra università e ricercatori coinvolti

25

25

terabyte di dati utilizzabili nei data lake

Leonardo Lab: avviata la nuova selezione di ricercatori